Codice Deontologico del Detectorista Secondo le Leggi Italiane Vigenti



Oggi voglio condividere con voi un’immagine importante del gruppo Tuscany Detectors (li trovate anche su Facebook sotto lo stesso nome).

Codice Deontologico del Detectorista Secondo le Leggi Italiane Vigenti

(Potrai ingrandire l’immagine cliccando su di essa)

L’argomento, nonchè titolo, è: Codice Deontologico del Detectorista Secondo le Leggi Italiane Vigenti. Esaminiamo insieme i punti di questo codice:



 

  • Il Metal Detector in Italia è di vendita libera
  • La ricerca archeologica in Italia è vietata
  • Prima di iniziare l’attività è bene studiare attentamente il Decreto Legislativo n°42 del 22 Gennaio 2004
  • Prima di iniziare informarsi anche su eventuali Leggi e Regolamenti Regionali
  • Prima di iniziare informarsi sulle zone Off-Limits di interesse archeologico, architettonico, naturalistico e paesaggistico
  • Prima di iniziare informare le autorità della vostra attività: Carabinieri/Sindaco e gruppi archeologici della zona
  • Non introdursi mai in terreni privati, senza avere prima ottenuto il permesso scritto del proprietario
  • Controllare sempre che il terreno non sia in fase di semina e maturazione per non creare danni alle colture
  • Evitate sempre e comunque zone con presenza di luoghi di culto, cimiteri, ville antiche e castelli
  • Rispettate l’ambiente e la flora ricoprendo accuratamente le buche di ricerca e asportando la sporcizia trovata

 

Adesso potete andare a spazzolare ma con le dovute attenzioni:

  • I ritrovamenti non archeologici o di interesse storico come monili, orologi ecc. vanno comunque portati all’Ufficio Oggetti Smarriti del Comune di appartenenza
  • Tutto quello che trovate oltre 50 anni non lo potete detenere
  • Dovete fare denuncia di ritrovamento tramite modello alla Soprintendenza competente entro 24 ore
  • Se avete dei dubbi sul reperto conviene farlo visionare prima da un archeologo esperto o dal più vicino gruppo archeologico
  • Se il reperto è di origine bellica e potenzialmente pericoloso dovete avvertire immediatamente i Carabinieri
  • Vi ricordo che secondo la Legge Italiana non si può detenere oggetti o parti di origine bellica ove si possa potenzialmente ricostruire uno strumento o un ordigno atto ad offendere
  • Ricordatevi in maniera prioritaria che non si può nella maniera più assoluta detenere ne tanto meno commercializzare reperti archeologici di oltre 50 anni di età o di interesse storico. Sarete autorizzati solo se, fatto un ritrovamento e denunciato alla Soprintendenza, vi verrà restituito perchè non ritenuto interessante.

 

Sappiamo perfettamente che è difficile ottemperare a tutte queste regole am questo è l’unico sistema per poter operare in serena armonia nel pieno della legalità questo meraviglioso hobby.

 

Dal Gruppo Tuscany Detectors.