Come Pulire le Monete Trovate in Spiaggia



Il Metal Detector in Spiaggia.

Se con il metal detector amate spazzolare in spiaggia, sicuramente avrete a casa una manciata di monetine. La ricerca in spiaggia di monetine è tra le ricerche più semplici e se si trova il luogo giusto, economicamente parlando, può essere davvero molto gratificante. Purtroppo quando una moneta viene ritrovata in spiaggia, spesso è abbastanza sporca o rovinata. In questo articolo vi spiegherò come pulire in maniera corretta tutte le monete in euro, centesimi compresi.

Come-Pulire-le-Monete-Trovate-in-Spiaggia

Ecco come si presentano alcuni centesimi di Euro trovati in spiaggia.

Alcune premesse.

Premetto che a volta le monete, soprattutto i centesimi da 1, 2 e 5, sono talmente rovinate che anche dopo un’accurata pulizia, risultano inutilizzabili. Nella maggior parte dei casi però si riesce ad ottenere un risultato ottimale. Altra premessa: il metodo di pulizia delle monete trovate in spiaggia con il metal detector non è l’unico da considerare valido. Ho visto che ognuno usa un metodo particolare, e quello che utilizzo io non è un segreto, anzi, viene utilizzato da tantissimi detectoristi.

E’ giusto pulire una moneta?

Se parlassimo di monete non recenti, probabilmente la risposta più corretta sarebbe quella di non effettuare nessuna pulizia, se non una lieve ripulitura superficiale. Dato che nel caso in questione stiamo parlando di monete recenti, aventi corso legale, quindi riutilizzabili, direi che ripulirle è la cosa più giusta da fare.

Come Pulire le Monete Trovate in Spiaggia.

Per pulire le monete, secondo il sistema che utilizzo anche io, occorrono: un barattolo in vetro (quello della Nutella o delle conserve dei pomodori andrà benissimo), Viakal, acqua, sale. Prendete tutte le monete che avete e separate i “ramini” ossia le monete da 1, 2 e 5 centesimi da tutte le altre. Queste monete non devono assolutamente essere pulite insieme alle altre altrimenti tutte le monete diventeranno di colore rosa. Il procedimento per pulirle resta lo stesso.

Prendete il barattolo ed inserite le monete che intendete pulire. Aggiungete un bicchiere di acqua, mezzo bicchiere di Viakal e due cucchiai di sale. Lasciate a bagno per 3 o 4 ore e saltuariamente mescolate il tutto con un cucchiaio. Se il risultato ottenuto non vi piace, lasciate le monete a bagno ancora per qualche ora.

Evitate di toccare il Viakal con le mani, anche se non si tratta di un potente corrosivo, può causare delle irritazioni. Pertanto vi consiglio di maneggiare il tutto indossando un paio di guanti in lattice, quelli monouso andranno più che bene.

Un piccolo consiglio: anche se il Viakal non costa tantissimo, comporta comunque una spesa. Pulite le monete soltanto dopo averne raccolte in buona quantità.



Altri sistemi di pulizia prevedono l’utilizzo dell’aceto e del limone al posto del Viakal. Sono comunque dei sistemi validissimi. Vi consiglio di testarli un pò tutti e di continuare poi ad utilizzare il metodo che secondo voi si è dimostrato più efficace. Ricordate però che qualsiasi metodo utilizziate, i ramini dovranno sempre essere lavati separatamente dalle altre monete.

Facci conoscere il tuo Metodo.

Al termine dell’articolo è possibile utilizzare la funzione dei commenti. Tu quale metodo di pulizia utilizzi per le monetine trovate in spiaggia? Usa i commenti e spiegaci il procedimento, in tanti te ne saranno grati.

I Vostri Metodi. Ecco alcuni dei metodi utilizzati dai lettori del nostro sito. (Grazie Ragazzi).

buratto-magnetico

Buratto Magnetico, lo trovate anche con il termine inglese Rotary Tumbler.

Rox: Per qualsiasi moneta, anche più vecchia dell’euro, ti consiglio un buratto magnetico tipo questo nella foto. La spesa la fai una volta e ti dura per sempre. Da 1 a 2 ore di lavorazione a seconda che tu voglia lasciare la patina d’ossidazione oppure no. La carichi con un chilo misto di sferette e aghi d’acciaio e gli aggiungi un pò di detersivo per piatti.

Cristian: Sale grosso con Viakal. Scuotere x 6 o 7 minuti (dividere gli € dai centesimi). Poi mettere tutto in ammollo con acqua e bicarbonato ( x eliminare il Viakal) per un paio di minuti, poi pulizia con dremel con spazzola in acciaio. Nella foto c’è  una moneta senza la lucidatura con dremel, guardate la differenza.

pulizia-euro-in-spiaggia-metodo-Cristian

Monete pulite con il metodo di Cristian. Per la moneta centrale non è stato utilizzato il dremel e la differenza è notevole.

Ario: Prima di tutto i ramini lasciali perdere a meno che non siano appena persi sono pressoché irrecuperabili. Poi: bottiglia di plastica dal collo largo, quelle del latte per intenderci, acido muriatico al 13% quello che si usa per pulire il bagno. Separi i cent gialli dalle monete da 1 e 2 euro. Metti nella bottiglia il gruppo di monete da pulire e versi l’acido fino a coprirle. Lasciale in “ammollo” per 5-6-7 ore, anche di più tanto non succede nulla. Le tiri fuori, butti l’acido le sciacqui con abbondante acqua e le asciughi. Vedrai che saranno opache e/o macchiate. Tranquillo, è solo apparenza. Prendi le pagliette per pulire i piatti, quelle molto fine, costano una stupidaggine. Strofinale una per una e vedrai il risultato, sbalorditivo, come nuove. Certo ci vuole pazienza ma il tutto costa pochissimo ed alla fine viene un lavoro perfetto.