Il copripiastra non diminuisce le prestazioni del Metal Detector



“Nessuno nasce imparato” si dice, ed è vero. Ricordo benissimo che una delle mie prime domande rivolta a chi consideravo più esperto di me fu: “Il copripiastra influisce sul metal detector? Usandolo le prestazioni andranno a diminuire?” Ebbene, il copripiastra non diminuisce le prestazioni del Metal Detector, anzi, il suo uso è consigliato per salvaguardare la piastra da urti, graffi e dal contatto con l’erba bagnata.

La maggior parte dei metal detector ha la possibilità di applicare alla propria piastra un copripiastra. Il suo uso va a modificare il risultato della scansione?

La sensibilità o la profondità di ricerca subiranno delle modifiche negative? La risposta è negativa. Il copripiastra ha l’unico scopo di proteggere la piastra durante l’uso e non incide nè sulla sensibilità del metal detector nè sulla profondità di ricerca.

copripiastra-metal-detector-225x300

Nella foto potete vedere un copripiastra molto rovinato. Pensate se tutti quei graffi e le ammaccature fossero state fatte sulla piastra, molto più delicata.

Non utilizzare il copripiastra significa graffiare, o peggio danneggiare, la piastra. Graffiandola oggi, graffiandola domani ed il giorno seguente, la piastra potrà iniziare a dare problemi di efficienza. Per non parlare dei luoghi rocciosi, basta pensare ad un urto della piastra scoperta con un sasso: l’urto potrebbe provocare direttamente la rottura della stessa.



E’ spesso successo che alcuni cercatori abbiano perso il copripiastra nell’erba alta e che non si siano accorti di nulla. E’ sempre consigliabile applicarlo con attenzione, assicurandosi che si sia agganciato ad incastro. Ricordate quindi che il copripiastra non da alcun fastidio al vostro cercametalli e che non montarlo significa tenere la propria piastra costantemente soggetta al pericolo di rottura.

Ricordiamo inoltre che esistono anche dei copripiastra che consentono addirittura di migliorare le prestazioni del proprio MD. Parliamo ad esempio di quelli antistatici che consentono al cercametalli di diminuire i falsi segnali. E’ il caso dell’erba bagnata.

Spazzolando sull’erba bagnata infatti è possibile che il metal detector, specialmente se di fascia media o bassa, possa avere problemi e suonare all’impazzata senza che sia presente alcun target. Il tutto è causato dal movimento del cercametalli sull’erba che, urtandola, fa si che le gocce generino della corrente elettrostatica. Questo flusso di corrente improvviso fa allarmare il MD che emetterà quindi un segnale senza essere in presenza di alcun oggetto metallico.

Se ci si trova in questa situazione, oltre che ad utilizzare un copripiastra antistatico, sarà possibile montare direttamente una piastra con una minore carica statica o in alternativa, sarà sufficiente diminuire la sensibilità di ricerca.

Quest’ultima operazione però comporterà la diminuzione delle prestazioni dell’apparecchio, facendo rilevare quindi un minor numero di target.