Il Giusto Comportamento del Metal Detectorista



Cosa Imparerai da Questo Articolo: il giusto comportamento etico, morale e rispettoso della normativa italiana vigente del metal detectorista.

Da quello che leggo nei vari gruppi su Facebook dedicati al metal detecting ho notato che ancora non tutti conoscono le varie leggi ed i regolamenti che ci sono dietro al nostro bellissimo hobby. Anche se abbiamo più volte trattato questo argomento nel nostro blog, ci tengo a sottolinearlo e a parlarne ancora: meglio una volta in più che una volta in meno.

giusto-comportamento-del-metal-detectorista

Cosa è necessario fare prima di iniziare le ricerche in un luogo?

Se hai trovato una zona che ti piace particolarmente, perché ad istinto magari ti ispira, prima di iniziare le tue ricerche con il cercametalli dovrai accertarti che in quell’area non sia presente alcun tipo di vincolo paesaggistico o archeologico. Per verificare questo esistono alcuni siti web messi a disposizione di alcuni Comuni e di alcune Regioni ma il metodo corretto sarebbe quello di recarsi presso l’Ufficio Tecnico del Comune interessato e richiedere le piantine con tali tipi di vincoli. Se nella zona da te scelta è presente un vincolo archeologico o paesaggistico non potrai iniziare le tue ricerche.

Se invece nell’area scelta non vi sono vincoli dovrai chiedere il permesso del proprietario del terreno. La storia che si può entrare in un terreno non recintato non è affatto vera, entrate quindi solo nelle proprietà dove avete il permesso del proprietario e se possibile fatevi mettere l’autorizzazione per iscritto.

Ok, nessun vincolo e permessi ottenuti. Possiamo iniziare le ricerche. Fine dei problemi?

No, o meglio, dipende da quello che riusciamo a trovare. Nel caso in cui si dovessero rinvenire ordigni bellici o oggetti pericolosi appartenenti al periodo della guerra o beni mobili o immobili di interesse storico e/o archeologico sarà necessario fermarsi ed intervenire in una determinata maniera.



Se con il metal detector troviamo un ordigno bellico, ogive proibite da detenere o quanto altro appartenga al periodo della prima o seconda guerra mondiale che possa essere pericoloso sarà necessario fermare le proprie ricerche immediatamente. La prima cosa da fare sarà quella di mettersi a distanza di sicurezza e successivamente si dovranno allertare le forze dell’ordine comunicando la propria posizione. Seguite gli ordini che vi saranno impartiti, in teoria dovreste restare nei pressi del ritrovamento (ma sempre a distanza di sicurezza) sino al loro arrivo.

Se il ritrovamento riguarda invece un oggetto di valore storico o archeologico si dovrà allertare l’Ufficio della Soprintendenza più vicino. Per fare questo si hanno 24 ore di tempo. Per maggiore precisione: dovranno essere consegnati tutti gli oggetti ritrovati con un metal detector che hanno un’età maggiore a 50 anni e che hanno un certo valore storico/archeologico.

Chi decide se un oggetto ha valore storico o archeologico?

Come faccio a sapere se un oggetto ritrovato è da consegnare o meno? La risposta sta nel buon senso. E’ ovvio che una monetina del 1950 pur avendo più di 50 anni non andrà consegnata, mentre una moneta Romana dovrà sempre essere portata presso l’ufficio della Soprintendenza. Nel dubbio è sempre meglio recarsi presso le autorità, saranno loro a decidere se potrai tenere l’oggetto o se dovranno trattenerlo.

E se trovo un oggetto recente ma di valore? Come devo comportarmi?

L’esempio corretto è quello della ricerca in spiaggia. Viene rinvenuto un anello in oro, perso da qualche bagnante. Cosa devo fare? La maggior parte della gente pensa di esserne divenuto immediatamente proprietario, ma non è così. Si dovrà portare l’oggetto presso il più vicino ufficio di Oggetti Smarriti. Se non verrà ritrovato il proprietario, l’oggetto ti verrà restituito e ne diverrai il legittimo proprietario.

Doveri, doveri e ancora doveri. Ma quanti doveri per un hobby? Forse troppi, ma le leggi attualmente sono queste e che piacciano o meno vanno rispettate.

Vi lascio con un ultimo dovere: RICOPRITE SEMPRE LE VOSTRE BUCHE.