Metal Detector Aeroporto



Metal Detector Aeroporto come funziona?

Quando si arriva in aeroporto una delle pratiche più seccanti per i passeggeri è quella di passare sotto i raggi del metal detector. Non perchè questa cosa sia impegnativa ma perchè per tanti, quasi per tutti direi, si tratta di un qualcosa di inutile (sempre dal punto di vista del passeggero). Logicamente l’uso di un metal detector ai fini della sicurezza in un aeroporto è a dir poco fondamentale. Basti pensare a quanto possano essere utili per far in modo che del materiale “pericoloso” possa salire in aereo.

Metal-Detector-Aeroporto

Controlli con Metal Detector e Gravidanza

I controlli sono per tutti? Si, anche se le donne in gravidanza dovrebbero evitarli. Al momento non vi sono dei veri e propri studi che certificano che le onde elettromagnetiche emesse da un metal detector possano danneggiare in qualche modo il feto, ma allo stesso modo non vi sono degli studi che dimostrino il contrario. Per questo, chi effettua i controlli dovrebbe quanto meno prestare un occhio di riguardo nei confronti di una donna incinta. Utilizzo appositamente il condizionale proprio perchè non vi sono delle leggi in materia che conosco e pertanto presumo che il tutto debba essere regolato dal buon senso di chi sta effettuando i controlli.

Ma torniamo al funzionamento dei metal detector in aeroporto. Come funzionano? Il loro funzionamento non è poi tanto diverso dai modelli che vengono utilizzati nell’hobby del metal detecting. In aeroporto, così come in alcuni particolari eventi (vedi alcuni eventi sportivi come ad esempio le Olimpiadi), di solito vengono utilizzati due tipi differenti di metal detector: il portale ed il manuale.



Il metal detector a forma di portale è costituito da una specie di arco sotto il quale la persona che dovrà imbarcarsi sull’aereo dovrà passare. In tempo reale verrà effettuata una scansione di tutto ciò che passerà sotto la macchina ed un agente o un addetto alla sicurezza monitorerà che sui loro computer non apparirà nulla di strano. Nel caso in cui il controllo sarà negativo il passeggerò potrà imbarcarsi senza alcun problema. In caso positivo, cioè nel caso in cui il metal detector dovesse rilevare qualcosa di sospetto inizierà una trafila particolare che potrà terminare subito se si individua immediatamente cosa ha fatto scattare l’allarme o che potrà durare anche per un bel pò se non si capisce quale oggetto è stato individuato. Di solito il metal detector a portale individua con una buona precisione il luogo in cui è sito l’oggetto interessato ed un agente o l’addetto ai controlli potrà intervenire direttamente con un metal detector manuale o chiedere al passeggero di seguirlo in una stanza più appartata per effettuare maggiori controlli.

Il secondo metodo, cioè quello del metal detector portatile, cioè del modello palmare, viene utilizzato, di solito, solo se qualcosa di sospetto fa scattare l’allarme del portale. L’uso del portale è infatti più veloce e permette ai controlli di essere più rapidi di quelli che potrebbero essere fatti manualmente tramite un palmare.

A proposito, in tanti mi hanno chiesto se il metal detector palmare può essere utilizzato anche nelle ricerche su terra o in spiaggia. La risposta è no, questi prodotti vanno bene per il controllo di oggetti metallici su persone, per un uso hobbistico è necessario utilizzare metal detector specifici per la ricerca su terra, spiaggia o acqua.