Metal Detector Efx Ground MX100E



Nell’ultima recensione abbiamo parlato e mostrato il funzionamento del metal detector Efx Ground MX400. Oggi è il turno di uno dei “fratelli minori” ossia del metal detector Efx Ground MX100E.

Si tratta di un cercametalli molto semplice da utilizzare, ideale per coloro che vogliono avvicinarsi a questo hobby senza spendere cifre esorbitanti e per tutti quelli che vogliono un macchinario che funzioni decentemente sia nei campi che sulla sabbia asciutta.

E’ possibile utilizzare questo apparecchio in 3 diverse modalità: All Metal (se si vogliono ricercare tutti i metalli), Discriminazione (con la possibilità di eliminare dalla ricerca uno o più metalli in maniera sequenziale) e Notch (che propone due differenti programmi di ricerca preimpostati: Coin indicato per la ricerca delle monete e Jewelry ossia la modalità indicata per la ricerca di gioielli e oggetti preziosi).

metal-detector-efx-ground-mx100e

Il metal detector Efx Ground MX100E si presenta con una struttura massiccia e all’apparenza potrebbe sembrare pesante. In realtà è realizzato in policarbonato leggero ed il suo peso complessivo è di soli 1,2 Kg. L’asta può essere regolata in base alle proprie esigenze e all’altezza del bracciolo è presente una cinghia regolabile. La piastra di ricerca è da 10” ed è di tipo concentrica a nido d’api. Il cercametalli funziona con 6 batterie alcaline di tipo AA da 1,5V.

La frequenza operativa del Efx Ground MX100E è di 7,8 kHz e la ricerca è di tipo motion. Il bilanciamento del terreno è automatico. Il display è Lcd e l’autonomia con batterie cariche è di circa 40 ore. La piastra di ricerca è a tenuta stagna, potrà quindi essere immersa in acqua (solo la piastra).

control-box-efx-ground-mx100e

Control Box.

La scatola dei comandi presenta pochi tasti, giusto quelli indispensabili per le varie impostazioni. Il punto forte del control box è l’ampio display lcd che ci permette di tenere sempre tutti i valori sotto controllo.



Nella parte in alto a sinistra dello schermo è presente l’indicatore dello stato delle batterie mentre nella zona centrale è presente, sotto una forma ad arco, l’elenco di tutti i metalli individuabili. Quando un target sarà individuato si illuminerà la tacchetta corrispondente a seconda del metallo ritrovato.

Tra i tasti è presente il tasto Settings che ci permetterà di accedere al menù.

Il menù del metal detector è composto dalle seguenti voci: Settings, Discrimination, Notch.

Tramite il menù del Settings presente sullo schermo sarà possibile regolare la sensibilità con valori che vanno da 1 a 8 ed il volume con valori che vanno da 0 a 4. Impostando il volume a 0 non si avrà alcun suono in quanto lo 0 corrisponde al “muto”.

Tramite il menù della Discrimination si accede ad un ulteriore pannello dove sono presenti tutti i metalli. Da qui sarà possibile con le freccette Destra e Sinistra eliminare o aggiungere uno o più metalli, in maniera sequenziale, dalla ricerca.

Dal menù del Notch sarà invece possibile scegliere se utilizzare il Gfx Ground MX100E in modalità All Metal o sfruttare uno dei due programmi preimpostati: Monete e Gioielli.

Il bilanciamento automatico del terreno può essere effettuato in qualsiasi momento pigiando il tasto GG e successivamente il tasto Enter. Il Ground Grab sarà effettuato in pochi secondi. Si consiglia di effettuare tale operazione ogni volta che si cambia la zona di ricerca.

piastra-da-10-nido-ape

Anche il Pinpoint è attivabile pigiando un solo tasto. Basterà infatti tenere premuto il tasto PP per attivarlo e lasciarlo per disattivarlo. Se nel raggio d’azione del pinpoint è presente un oggetto metallico, nello schermo, sotto la dicitura Depth, sarà indicato un numero. Tale numero indica in pollici la distanza che vi è tra la piastra e l’oggetto metallico individuato.

Videorecensione.

 

In Sintesi: Efx Ground MX100E è una valida alternativa a tutti quei soliti cercametalli che vengono indicati per i principianti.

Vorrei ringraziare la Geotek Center che mi ha permesso di testare anche questo prodotto. Se siete interessati alla scheda tecnica la trovate sul sito ufficiale GeotekCenter.it