Quando Andare in Spiaggia con il Metal Detector



Il Quesito.

Un pò di tempo fa avevo letto una domanda di un utente che chiedeva se secondo gli altri ricercatori più esperti era meglio andare in spiaggia con il metal detector la sera o la mattina presto.

Tra le prime risposte, diversi detectoristi hanno commentato dicendo che la risposta a tale quesito poteva dipendere principalmente da quanto e da quando sono frequentate le spiagge che ci interessano e soprattutto dai propri gusti personali. C’è infatti chi preferisce utilizzare il proprio metal detector prettamente di giorno ma c’è anche chi utilizza con piacere il cercametalli anche di notte o in tarda serata, ma comunque sempre al buio.

Uscita in Notturna.

Logicamente se si vuole effettuare un’uscita in notturna sarà necessario prepararsi al buio e quindi sarà necessario munirsi di una torcia e di alcune batterie in più, non si sa mai che quelle già presenti nella torcia possano lasciarci al buio proprio nel bel mezzo di una spazzolata perchè scariche. Per quanto riguarda il display del proprio metal detector sarebbe meglio che questo fosse retroilluminato, magari con la possibilità di regolare la luminosità del display, in modo tale che l’utilizzatore possa aumentare o diminuire la luce del metal detector a proprio piacimento. Se il proprio display non possiede questa funzione è consigliabile applicare una piccola torcia al di sopra di esso, in maniera che sia costantemente illuminato.

Quando-Andare-in-Spiaggia-con-il-Metal-Detector



Miglior Risposta.

Ma torniamo al quesito iniziale e parliamo di una delle risposte che più mi è piaciuta. Un altro collega detectorista consigliava infatti di andare in spiaggia quando si preferisce (e fin qui nulla di così eclatante, ma continuava..) e di portare con sè due sacchetti: il primo sacchetto sarà utilizzato per inserire tutto quello che viene ritenuto spazzatura (dato che gran parte delle nostre spiagge, soprattutto quelle libere, ne son piene) come tappi, strappi di lattina, barattoli e siringhe (si, si possono trovare anche quest’ultime quindi prestate la massima attenzione, specialmente se uscite in notturna); il secondo sacchettino sarà utilizzato per conservare tutti gli oggetti ritenuti di valore e logicamente le eventuali monetine in euro che è facile trovare, soprattutto dopo un’affollata domenica in spiaggia.

Divertimento ed Ecologia.

Il consiglio di utilizzare i due sacchetti dovrebbe essere una delle principali regole del metal detectorista in quanto in questa maniera è possibile unire al nostro hobby sia l’utile che il dilettevole. Se da una parte è possibile infatti divertirsi con il proprio hobby e magari trovare qualche monetina che ripaghi almeno i soldi spesi in carburante, dall’altra possiamo ripulire le spiagge dai rifiuti lasciati dai bagnanti incivili. Ricordate che infine il gesto più faticoso è scavare e che una volta che l’oggetto è stato prelevato dalla sabbia, riporlo nell’apposito cassonetto dei rifiuti non vi costerà poi tanta fatica. E ricordate inoltre che un oggetto rimosso oggi, non sarà riscavato domani.

Con questo cosa voglio dire? Che se siete degli abitudinari della spiaggia e passate con una certa frequenza nelle stesse zone, se lascerete nella sabbia un rifiuto prima o poi lo riscaverete e farete il doppio della fatica. Ricordate quindi di raccogliere i rifiuti e di gettarli sempre negli appositi contenitori, in questo modo compierete il giusto gesto ecologico ed eviterete di scavare lo stesso oggetto anche il giorno dopo.