Recensione Teknetics Omega 8500 by Doctor Metal



Oggi parleremo del metal detector Omega 8500 della Teknetics, prestigioso marchio della First Texas azienda leader nel campo, che gestisce altri brand come Fisher e Bounty Hunter. La macchina è stata fornita gentilmente dalla Geotek Center di Terni, importatore per l’Italia. Già conoscevamo il fratello minore, l’omega 8000 con le su ottime prestazioni. In questa versione sono state aggiunte delle funzioni nuove che lo rendono molto interessante anche per un pubblico più esigente. Andiamo a vedere di cosa si tratta!!!

Unboxing

Il metal detector è arrivato con una tempistica perfetta con corriere espresso in una scatola di cartone molto resistente recante il marchio della Geotek Center. Aprendo l’imballaggio esterno mi ha colpito da subito la confezione interna, ben rifinita e con una grafica accattivante. Nella confezione ho trovato: il control box, le aste scomponibili, la piastra di ricerca, il manuale d’uso in italiano ed inglese e una pila da 9V (Duracell industrial).

 

Caratteristiche tecniche Teknetics Omega 8500

Il metal detector Teknetics omega 8500 si presenta ben costruito, ergonomico e leggero. E’ composto da tre aste scomponibili per una lunghezza complessiva che varia da115 -137 cm. Il metal detector ha una piastra di ricerca ellittica da 10” impermeabile ed è possibile averlo anche con piastra da 11” doppia d (DD). Il peso complessivo compreso di batteria è di 1,200 Kg. Il metal detector è alimentato da una batteria alcalina da 9 Volt ed ha una durata di ricerca circa di 20/25 ore di ricerca. La frequenza operativa del metal detector è di 7,8 kHz. Caratteristica molto interessante è l’illuminazione del display, per una ricerca in condizioni di scarsa visibilità.

 

Pannello di controllo e funzioni

 

Il metal detector si presenta con un display LCD(1) molto ampio e retroilluminato per facilitare la visione delle informazioni più importanti. Sulla scatola dei comandi ci sono due pomelli, uno per l’accensione e regolazione del GAIN e l’altro per la regolazione del threshold. Inoltre abbiamo il tasto del ground grab (GG), del pinpoint e del menù con relative frecce per un facile scorrimento delle funzioni desiderate. Il metal detector ha due modalità di ricerca una in discriminazione e l’altra in all metal. Entrando nel menù e selezionando DISC LVL potremo aumentare o diminuire i livelli di discriminazione che vanno da 0 a 80.

Un’altra funzione importante è il NOTCH dove possiamo intervenire discriminando per categorie. Con questa funzione possiamo agire su 8 categorie di target (2). Selezionando la funzione VOLUME andiamo a regolare il volume totale di tutti i suoni emessi dalla macchina ad esempio come il pinpoint, allarme sovraccarico e round grab. Selezionando il volume dal menu e premendo il tasto del pinpoint avremo il NOTCH VOLUME, una funzione utile per regolare il volume di ogni singola categoria. Una funzione per ricercatori più esperti è quella DEEP, che selezionandola ci darà la possibilità di agire su 4 filtri di ricerca.



Il D0 che viene utilizzato su terreni “sporchi”, D1 da utilizzare su terreni “puliti”, D3 e D4 che possono essere utilizzati in presenza di EMI (interferenze elettromagnetiche). In modalità All Metal è possibile accedere alla funzione GROUND dove possiamo regolare il bilanciamento del terreno in modalità manuale. Questa funzione è per i più esperti che in condizioni di terreni con diversa mineralizzazione potranno aumentare o diminuire il settaggio sul display. In modalità discriminazione passiamo alla funzione TONES(2) per selezionare le 5 diverse varianti di tono preimpostate. In modalità All Metal accedendo alla funzione TONES avremo la possibilità di selezionare 4 diversi toni VCO. Scorrendo nel menù e selezionando la funzione FREQ possiamo selezionare 3 diverse frequenze. Questa funzione è importante se ci sono interferenze elettromagnetiche o altre apparecchiature nei pressi del metal detector. Inoltre selezionando la funzione LIGHT possiamo regolare la retroilluminazione.

 

 

Display

Sul display in alto a sinistra è possibile leggere il grado di mineralizzazione del terreno che viene indicato con la sigla Fe3O4 (magnetite). In basso a sinistra è indicato il GROUND ERROR che indica il discostamento del settaggio interno con l’effettiva fase del terreno. Al centro del display è indicato con un sistema a 3 cifre il numero identificativo del metallo rilevato. Al centro troviamo indicato il segnale di OVERLOAD (sovraccarico del sistema), quello di potenza del segnale, del IRON e le categorie di target indicate con la sigla IRON, FOIL, NICKEL, P-TAB, S-CAP, ZINC, DIME, QTR (2).

Il display dell’omega 8500, inoltre prevede un sistema di target a categoria multipla, che consiste nell’indicare i target primari e secondari con barre nere di diversa intensità. In alto a destra troviamo indicata la modalità di ricerca espressa con la sigla A/M (all metal) e DISC (discriminazione), l’indicatore di carica e l’indicatore della retroilluminazione. In basso a destra troviamo indicate le funzioni del menù.

 

Memoria e reset del metal detector omega 8500

Il metal detector una volta spento mantiene le impostazioni selezionate in memoria eccetto la retroilluminazione che di default è pari a 0 e il Ground Balance che è di 82,9. Le impostazioni di default sono indicate in questa tabella (3). Per resettare il metal da spento, bisogna tenere premuto il tasto del PinPoint ed accenderlo ruotando la manopola del gain. Dopo qualche secondo rilasciando il tasto PinPoint il metal ritornerà alle impostazioni di fabbrica.

 

Conclusioni e Pareri Personali

Dai test effettuati su terreno ed in spiaggia il Teknetics omega 8500 si è dimostrato da subito una macchina molto stabile. Ho provato il metal su di un terreno non pulito e con la funzione Deep regolata sullo 0 sono riuscito ad ottenere un ottima separazione dei target. Molto importante è la manopola che regola il threshold che in diverse condizioni di ricerca ci aiuta a regolare la soglia del rumore.

Mi ha incuriosito molto la regolazione del tono d5. Infatti l’audio del tono non è dinamico ed è utile per ascoltare i target più profondi, quindi avremo un buon ascolto audio anche ai segnali minimi. Inoltre selezionando la ricerca con il tono d5, sul display sia i target primari che quelli secondari saranno visualizzati con una barretta nero scura e ciò facilita la ricerca anche in situazioni di scarsa visibilità.

Dunque il Teknetics Omega 8500 è un metal detector molto versatile e credo che possa soddisfare anche i detectoristi più esperti. I miei ringraziamenti vanno alla Geotek Center per aver fornito il metal detector, alla First Texas per la gentile concessione delle tabelle e al caro Giovanni Latorre della rivista Italia metal detector.

 

Video di Presentazione del Metal Detector

 

 

Video Teknetics omega 8500 speed recovery test