Tablet o Smartphone Possono Essere d’Aiuto?



Tablet o smartphone possono essere d’aiuto? Tablet o smartphone possono essere utili durante le ricerche con il metal detector? Sicuramente la tecnologia e di grande aiuto per i ricercatori. Basta pensare che se una volta le ricerche su un determinato luogo potevano avvenire solo tramite le conoscenze degli anziani o grazie alla lettura di alcuni testi storici, oggi è possibile sfruttare la tecnologia, in particolare Internet e tutti i siti Web, per poterne trarre un vantaggio.

 

Tablet o Smartphone

 

Non solo tablet o smartphone ma anche il classico PC sono quindi di grande aiuto ma in che modo? Iniziamo col dire che non tutti tablet possono essere collegati ad una rete Internet o meglio, non tutti tablet dispongono di una connessione Internet 3G o 4G indipendente. Ad alcuni di essi è possibile inserire una sim ed avere quindi una connessione Internet completamente autonoma e possono essere quindi utilizzati anche fuori casa, altri invece possono collegarsi ad Internet solo attraverso il wifi e quindi possono essere sfruttate al massimo solo in presenza di una rete wifi, come quella di casa, oppure se collegati ad un router mobile quale ad esempio un cellulare che consente tale opzione. In che modo l’tablet potrebbe aiutarci nelle ricerche con il metal detector? Grazie le dimensioni del suo schermo, di solito parliamo di tablet con uno schermo minimo di sette pollici, è possibile visualizzare le mappe di Google Maps o di un altro software, inserire dei segni apposti dove siamo già stati per poi decidere se ritornare in quel punto o meno.



L’utilità dello smartphone potrebbe essere invece molto più essenziale. Innanzitutto grazie alle sue dimensioni un cellulare può essere trasportato in maniera molto più agevole, possiamo ad esempio inserirlo direttamente in tasca e non siamo quindi costretti a spostarci con uno zaino o una borsa come nel caso del tablet. Lo smartphone ha inoltre un costo inferiore rispetto al tablet, a meno che non si scelga uno degli ultimi modelli i cui costi potrebbero essere elevati. Se si vuole acquistare uno smartphone per essere aiutati durante le ricerche in consiglio quello di brutto comprare un modello dotato di GPS. Questo perché collegandoci al GPS sarà possibile individuare con estrema precisione la nostra posizione ed utilizzare questo dato sia per avere con esattezza il luogo in cui stiamo effettuando le nostre ricerche in modo tale da poter evitare in un secondo momento di ripeterle nello stesso punto e sia per poter inviare la propria posizione ad un amico o ad un parente in caso di bisogno. Avere uno smartphone dotato di GPS potrebbe permettere di uscire anche da un bosco dal quale ci si è persi o da altre strane situazioni.

Esistono diverse applicazioni sia per Android che per iPhone che permettono di sfruttare al massimo tutte le funzioni del GPS. La maggior parte di queste sono gratuite e possono essere quindi scaricate ed installato sul proprio cellulare senza alcun tipo di spesa. Cercate di utilizzare delle applicazioni che non necessitano di una connessione Internet perché potreste effettuare le ricerche zone dove non vi è campo o la ricezione risulta scarsa e quindi la soluzione ideale sarebbe quella di utilizzare un’applicazione o un programma che consenta di scaricare le mappe a casa e di utilizzarle anche off line.

Tablet o smartphone, smartphone o tablet, tu cosa preferisci? Io personalmente sono possessore di entrambi ma quando effetto le mie ricerche con il metal-detector preferisco avere con me esclusivamente lo smartphone ma giusto per questioni di comodità per quello che riguarda il trasporto. Un piccolo consiglio: alcuni metal-detector soffrono le interferenze dei cellulari, soprattutto se questi sono connessi ad Internet. Ti suggerisco quindi di lasciare il cellulare senza connessione o, se non ti dovesse servire potrai addirittura spegnerlo. Altri metal detector invece non soffrono questo tipo di problema, ma solitamente si parla di modelli di fascia media o di fascia alta.