Zaino del Metal Detectorista



Cosa non deve mai mancare nello zaino del metal detectorista? Avevamo fatto una domanda simile nelle prime interviste e le risposte erano state molteplici, diverse in base al tipo di ricerca che lo spazzolatore è abituato a fare.

In questo articolo vorrei quindi consigliare a tutti quello che ognuno di noi dovrebbe possedere per effettuare al meglio le ricerche. Iniziamo dal principio e dalle cose che per alcuni potrebbero sembrare anche molto ovvie, ma che per un principiante potrebbero essere dei consigli fondamentali.

Lo-Zaino-del-Metal-Detectorista-225x300

Uno zaino non dovrà mai mancare, in quanto conterrà tutto quello che ci porteremo al seguito. Per comodità sconsiglio vivamente di utilizzare gli zainetti mono spalla, un normale zaino andrà più che bene. Potrete quindi utilizzare il vecchio zaino di scuola o se vi piace fare i “fighi” prendetevi uno zaino mimetico.

Il marsupio può essere utile? Per alcuni è essenziale, per altri se ne può fare a meno in quanto si possono sfruttare le eventuali tasche presenti nello zaino. Oltre che a contenere tutti i vostri eventuali ritrovamenti, il marsupio potrà essere utilizzato per contenere gli oggetti che quotidianamente utilizziamo: il cellulare, il portafogli, l’accendino e le sigarette per i fumatori.

Io personalmente ho uno zaino con diverse tasche pertanto non trovo il marsupio indispensabile e quindi non lo uso. Utilizzo comunque una piccola busta di plastica dove inserisco gli eventuali ritrovamenti fatti con il metal detector, che solitamente sono molto sporchi di terra.

Cos’altro portarsi al seguito? Se pensate di effettuare le ricerche per poche ore probabilmente sarà sufficiente una piccola bottiglietta d’acqua. Coloro che vogliono identificare subito un oggetto trovato portano con sé due bottiglie di acqua, una da bere e l’altra per lavare rapidamente l’oggetto metallico.



Dovete restare a spazzolare per più ore? Probabilmente è il caso che vi portiate qualcosa da mangiare come ad esempio uno snack o una brioche. Se fa molto caldo evitate di portare con voi cibi contenenti cioccolato o qualche alimento che potrebbe alterarsi.

Avete già aggiunto le cuffie? Sebbene quasi tutti i metal detector dispongono di un altoparlante esterno, è sempre bene  avere con sé le cuffie. Oltre che a non disturbare terze persone (se presenti), ridurrete il consumo delle batterie. Ho appena nominato le batterie, cosa accadrebbe se nel bel mezzo di una spazzolata le pile del vostro cercametalli dovessero scaricarsi? Per evitare di restare a bocca asciutta è consigliabile avere con sè sempre un pacco di batterie di riserva.

Abbiamo già preso lo zaino e l’abbiamo riempito con le batterie di riserva, le cuffie, qualche snack e con l’acqua. Potremmo ora aggiungere un bel pinpointer (qualora ne fossimo in possesso) che sicuramente velocizzerà le nostre ricerche durante l’individuazione più precisa del target.

Passiamo ora agli oggetti da scavo. Io porto con me sia una piccola paletta da giardinaggio che un piccolo piccone, chiamato mazzetta catania. In base alle condizioni del terreno decido se utilizzare uno o l’altro. Se il terreno è morbido utilizzo la paletta, se il terreno è duro utilizzo la mazzetta.

Se vuoi effettuare ricerche di militaria potrebbe essere indispensabile aggiungere al tuo zaino un bel nastro bianco e rosso, quello che solitamente viene utilizzato dalle forze dell’ordine. Sarà utile nel caso in cui il tuo ritrovamento sia pericoloso. Ammettiamo che tu trovassi un ordigno, la soluzione ideale sarebbe quella di chiamare immediatamente le forze dell’ordine (Carabinieri, Polizia di Stato, Vigili del Fuoco) e intanto perimetrare una parte della zona con il nastro e se possibile, attaccarci un foglio con scritto “pericolo”.

Update: Come mi ha fatto notare Federico, ho dimenticato di inserire una cosa fondamentale: un bel paio di guanti. L’ideale sarebbe utilizzare un paio di guanti da giardinaggio, quelli gommati anatomici da potature, per agevolare lo scavo e per proteggere le mani da eventuali graffi da chiodi o altri oggetti appuntiti.

E tu, cosa porti con te? Se nel tuo zaino aggiungi qualcos’altro che io non ho citato, commenta e facci sapere.